Campagna elettorale 2019

 

ULTIMO INCONTRO ELETTORALE DI MONTAGNAVIVA (LISTA NO. 3)

MERCOLEDÌ 3 APRILE
APERITIVO ALL'OSTERIA delle Alpi DI BOSCO GURIN  

IN ATTESA DEI RISULTATI ELETTORALI

DOMENICA 7 APRILE 

RISTORANTE TORCHIO A CAVERGNO (DALLE ORE 15)

7 aprile 2019 – rinnovo dei poteri politici del Cantone Ticino – lista numero 3.

MontagnaViva si ripresenta per una nuova politica condivisa della Montagna,
delle periferie e delle marginalità.

11’545 nell’aprile 2011,
10’227 persone nell’autunno 2011,
14’495 nell’aprile 2015,

questi sono il numero dei sostenitori personali di MontagnaViva, oltre il 9 % delle elettrici e degli elettori ticinesi!   I temi affrontati dal nostro movimento sono sentiti dalla gente e condivisi.

Nel periodo 2011 – 2019 MontagnaViva ha promosso alcune iniziative concrete, quali:

  •  la fondazione della Casa editrice “la Genziana” con la pubblicazione del Volume con la ristampa del romanzo di Giuseppe Zoppi “dove nascono i fiumi”, completato con la biografia completa dello scrittore, con fotografie inedite e documenti vari. Oltre 1200 copie vendute.
    Potete ordinarlo a Edizioni la Genziana, cas. post. 24, CH-6690 Cavergno o scrivendo a montagnaviva@bluewin.ch.
    Per gli amici di MontagnaViva sempre a fr. 30 la copia (prezzo ufficiale fr. 38.-/EU 30); Attualmente in preparazione la traduzione e stampa (prevista per la fine dell’estate 2019) del volumetto del pastore di montagna francese Patrice Marie “le berger Jean Veymont conteur indigné”.
    Da giugno 2012 a fine settembre 2015 progetto pilota per la mobilità lenta e sostenibile nelle Valli alpine con il motto:  vivi la Valle Maggia da protagonista con i veicoli elettrici.
    Sede a Bignasco Casa Fenini e nel 2015 quale progetto pilota per il nuovo Centro Punto Vallemaggia a Avegno sud. Sono stati creati alcuni posti di lavoro stagionali, con punto informativo turistico (oltre 1000 passaggi nel 2012 e oltre 1600 nel 2013, 2014 e 2015 sino a oltre duemila ), chiosco 24 su 24 ore, noleggio di biciclette elettriche in collaborazione con Rent a Bike e auto 100% elettriche in collaborazione con AET e il Garage Ricca di Cadenazzo.
    Dal 2014 angolo “la Camola” spaccio al servizio dei pescatori.
    Altre zone di montagna si stanno interessando al progetto. Progetto sostenuto dalla Fondazione Lavizzara, dalla Legge sul turismo, dall’Ente di sviluppo regionale del Locarnese e Vallemaggia, dal Progetto di Parco Nazionale e da Ticino energia.
    Purtroppo a fine 2015 l’esperienza si è conclusa causa la poca (o nulla) collaborazione dell’Ente regionale turistico.

  • Nel novembre 2011 abbiamo promosso una raccolta fondi per aiutare le popolazioni delle zone devastate nelle Cinque Terre e nello spezzino.
    Raccolti ca. 12'500 franchi devoluti per l’acquisto di un’auto apposita per un alluvionato invalido e per la ricostruzione del parco giochi di Vernazza.

  • Nel quadriennio 2015 – 2019 presenti in Parlamento: 1 seggio su 90.
    Il 19 aprile 2015 è stato una giornata storica per MontagnaViva.
    L’impegno in questi quattro anni in Gran Consiglio è stato importante: 22 interrogazioni e interpellanze, 4 mozioni, un’iniziativa parlamentare, un appello umanitario, controfirmato una decina di atti di altri Deputati, diversi emendamenti e interventi sui preventivi e consuntivi.


    Nei Comuni

    Con il rinnovo dei poteri comunali dell’aprile 2012 un timido inizio di politica attiva.
    È difficile far capire alla nostra gente la necessità di andare contro la statica e deprimente tradizione che non permette il cambiamento: crederci! agire! Bisogna invertire la tendenza che nonostante le apparenze e i luoghi comuni vede la montagna sempre più in difficoltà: posti di lavoro che spariscono, poche nuove opportunità, giovani che se ne vanno, famiglie in difficoltà, spopolamento inarrestabile, istituzioni che si allontanano sempre più dalla gente! In molti Paesi si è vicini al capolinea! Nel 2016 presenti con una lista a Locarno. Il giovane candidato Kevin Pidò è giunto vicinissimo ad un’elezione in Consiglio comunale. Nei restanti Comuni non si è insistito, anche considerato che l’impegno del Movimento è incentrato sul piano cantonale.


    GRAZIE
    a tutti coloro che condividono e credono al messaggio di MontagnaViva:
    il cammino non è facile ne agevole, il passaparola è determinante.

    MontagnaViva continua la sua attività di promozione e di sensibilizzazione per formare una “nuova piattaforma Montagna” e vi dà appuntamento agli eventi 2019 che accompagneranno la campagna elettorale.

    Le nostre liste per il Consiglio di Stato e per il Gran Consiglio sono in via di definizione e nei termini dati del 28 gennaio presentate alla cancelleria dello Stato.

    Avete idee, proposte, volete prendere iniziative concrete nello spirito di MontagnaViva?
    Scrivete a montagnaviva@bluewin.ch o inviate una lettera a
    MontagnaViva, casella postale 24, CH-6690 Cavergno.

    Ogni contributo è BENVENUTO!

    Volete sostenere il Movimento finanziariamente?

    Potete versare il vostro contributo al conto di MontagnaViva presso la Banca Raiffeisen Vallemaggia, IBAN CH24 8033 5000 0004 8300 5.

    Sostenete la lista di MontagnaViva assegnando il vostro voto preferenziale, sostenete i nostri candidati con un voto preferenziale.

    Con un montanaro abbraccio vi ringraziamo del vostro interesse e della collaborazione!

Fiori di Genziana

La genziana emblema di MontagnaViva, 
uno dei più bei fiori delle montagne,
ma con una radice molto amara!

 

Candidati di MontagnaViva alle elezioni cantonali 2019 – Lista n° 3

Germano Mattei

Patrik Balmelli

Roby Luraschi

Giovanni Martignoni

© Copyright MontagnaViva